Non tutti sanno che nel 1945 Milano ospitò un Gran Premio di Formula 1. La celebre pista di Monza era del tutto inagibile: durante la seconda guerra mondiale era stata utilizzata come deposito per i documenti dell’ACI e come immenso deposito per migliaia di automezzi militari (o parti di essi) pronti ad essere venduti per la conversione ad uso civile.

L’unica soluzione per disputare regolarmente il Gran Premio d’Italia, era quella di trovare un circuito alternativo a Monza. Così, nel 1947domenica 7 settembre, il GP si svolse a Milano, lungo un circuito cittadino che si snodava attorno alla Fiera campionaria, oggi CityLife. Ecco in una mappa d’epoca il percorso, di circa 3,5 Km:

 

Ma sarebbe davvero fattibile un circuito cittadino di Formula 1 a Milano?
La storia ci dice di si, e fu anche un evento eccezionale visto che dette spettacolo a ben 100.000 spettatori. Noi abbiamo provato a fare una modifica al vecchio percorso e abbiamo ipotizzato un super circuito alternativo molto più lungo e articolato.

fotomontaggio di Francesco Langiulli – foto originale di Alessandro Muiesan

A differenza del circuito de 1947 che passava da Via Senofonte, abbiamo allungato il tragitto in modo da sfruttare  completamente Via Cassiodoro fino al curvone che porta in Piazza Giulio Cesare per un totale di 3,8 Km. L’idea di poter organizzare una Formula 1 in CityLife potrebbe essere davvero geniale!

Un’alternativa molto più lunga e complessa (7,70 Km) si potrebbe ipotizzare anche in Porta Nuova sfruttando Corso Sempione come rettilineo di partenza, per continuare su Via Cenisio, Monumentale, sottopasso di Garibaldi, Viale della Liberazione, Via Galileo Galilei, Bastioni di Porta Nuova, Arena Civica e di nuovo Corso Sempione.

 

Qui, un breve video dell’Istituto Luce del 1947: